Come Realizzare un Vassoio Floreale

Per tutti gli amanti del genere decoupage un vecchio vassoio in legno è perfetto per l’utilizzo della tecnica della screpolatura con il metodo a due componenti, ideale per conferire al lavoro un aspetto omogeneo e naturalmente invecchiato. Potrete così offrire il vostro tè con estrema eleganza o anche utilizzare il vassoio come suppellettile.

Occorrente
Vassoio
Colore acrilico avorio
Colori acrilici nelle tonalità fra il verde
L’arancio e il giallo oltre al terra d’ombra naturale
Medium ritardante
Carta con le rose
colla da decoupage
Pennelli piatti
Pennellini da ritocco
Ritaglio di gommapiuma
Vernice flatting sintetica opaca
Gomma arabica già pronta o da preparare
Colore a olio terra d’ombra naturale e medio essiccante
Vernice all’acqua
Cera neutra

Dipingete il vassoio in modo uniforme con il colore avorio. Ritagliate il soggetto di carta che incollerete nella posizione centrale e ricoprite tutto il vassoio con uno strato di colla vinilica. Lasciate asciugare bene. Solo a questo punto, prima di stendere le vernici screpolanti, se lo desiderate potete intervenire con ritocchi pittorici. Nel nostro caso sono state create delle sapienti sfumature chiaro scure con l’aiuto di colori acrilici, medium ritardante, pennellini e spugnetta di gommapiuma.

Ad asciugatura avvenuta, stendere una mano di vernice flatting sintetica opaca su tutta la superficie dell’oggetto. Lasciate il vostro lavoro in luogo asciutto e privo di polvere iniziando a controllare dopo circa due ore lo stato della superficie che dovrà essere asciutta al tatto ma leggermente appiccicosa alla pressione. A quel punto stendete una mano di gomma arabica in modo uniforme, tirandola con il pennello fino a quando non avrete ricoperto completamente l’oggetto.

Lasciate asciugare all’ombra evitando fonti di calore. In caso di eccessiva umidità, che potrebbe pregiudicare la formazione delle crepe, ponete l’oggetto sotto un ventilatore d’aria. Dopo 48 ore iniziate la fase di annegamento con vernice all’acqua, ultimata la quale si passerà alla finitura dell’oggetto con vernice sintetica ed eventualmente cera.

Come Preparare Tartine di Aragosta

Ecco una ricetta facile e veloce ma di grande classe, le tartine di aragosta.

Ingredienti
pancarrè, 4 fette
aragosta, 1
burro, una noce
prezzemolo, un ciuffetto
succo di mezzo limone
sale, pepe, olio

Tempo di preparazione: 20 minuti

Preparazione:
Iniziamo la nostra ricetta mettendo la polpa di aragosta a lessare in un pentolino con abbondante acqua salata.

Nel frattempo, mettete a tostare il pancarrè in forno, in modo che diventi un po’ croccante. Prendete quindi una ciotolina e formate una emulsione con il succo di limone, un cucchiaio di olio, il prezzemolo tritato, sale e pepe: mescolate bene e mettete a riposare per 15 minuti circa.

Prendete ora le fette di pancarrè e tagliatele a quadrati non troppo piccoli, imburratele leggermente e riponetevi sopra la polpa di aragosta tagliata a fettine sottili. Condite il tutto con un filo di emulsione precedentemente preparata.

Tipi di Ferro da Stiro – Quale Scegliere

Sul mercato sono presenti vari tipi di ferro da stiro, con caratteristiche diverse, e quindi è importante capire quale risulta essere la tipologia più adatta per le proprie esigenze.

Il ferro da stiro a vapore è forse il più comune.
Risulta essere semplice da utilizzare e ha un costo ridotto.
Solitamente il serbatoio è ridotto, è quindi l’ideale per chi non ha molti vestiti da stirare.

Il ferro da stiro con caldaia è più pesante e ha un costo superiore.
Ha il vantaggio di permettere di stirare per lungo tempo senza la necessità di aggiungere acqua nel serbatoio.
Risulta essere quindi consigliato a chi deve stirare molti vestiti alla volta.

Il ferro da stiro verticale rappresenta una novità e si caratterizza per una struttura molto differenta da quella dei normali ferri da stiro.
Risulta essere semplice da utilizzare, molto veloce e ha un prezzo non troppo elevato.
Non è però molto preciso.

Il ferro da stiro da viaggio è stato ideato per essere trasportato.
Si tratta quindi di un dispositivo piccolo e leggero.
Non è adatto per stirare molti vestiti alla volta, ma può essere utile per chi ha la necessità di viaggare spesso e vuole stirare i propri abiti sul posto.

A queste categorie si aggiunge poi la pressa da stiro, che rappresenta un’alternativa ai ferri da stiro e che è solitamente utilizzata in ambito professionale.
Per dettagli sul funzionamento è possibile fare riferimento al sito Pressedastiro.com.

Come abbiamo visto, sul mercato sono presenti ferri da stiro molto diversi tra di loro e la scelta deve essere fattta in base alle proprie esigenze.
Indipendentemente dalla tipologia scelta, è necessario valutare con attenzione la qualità del prodotto che si compra.

Olive Ripiene alle Acciughe

Quella di oggi è una ricetta che riguarda un antipasto sfizioso molto facile e veloce da preparare: le olive ripiene alle acciughe.

Vediamo cosa bisogna fare.

olive

Ingredienti
olive denocciolate, due manciate
acciughe, 4
philadelphia, un cucchiaio
peperoncino, un pizzico

Tempo di preparazione: 15 minuti

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta prendendo una ciotolina e mettendo all’interno il philadelphia e le acciughe sbriciolate. Condite con un pizzico di peperoncino e mescolate bene; se preferite, potete anche passare gli ingredienti nel mixer, in modo da formare un composto ancora più morbido e cremoso.

Prendete le singole olive e riempitele con il composto appena preparato.

C’è da sporcarsi un po’ le mani, ma il risultato è davvero strepitoso.

Come Realizzare una Barca di Conchiglie in Casa

Stanchi dei soliti regali? E allora questo veliero interamente fatto di conchiglie vi sorprenderà. E sorprenderà anche i vostri amici quando lo riceveranno come prezioso dono di Natale o di compleanno. Per personalizzare questo oggetto potete scrivere una frase di auguri sulla base della nave.

Recatevi in pescheria o in un ristorante e acquistate conchiglie di varie forme e dimensioni, tra le quali: un fusitriton oregonense (o simili) per la base, diverse vongole per le vele, una grossa tellina (sempre per la base) e tre piccole lumachine di mare di colore scuro per la parte sommitale degli alberi.

Ora passiamo all’assemblaggio. Poggiate la grossa tellina su un piano, mettete sul suo dorso della colla adatta e ponetevi sopra il fusitriton (o una conchiglia simile da voi scelta) e aspettate che asciughi. Ora, con un punzone arroventato (potete utilizzare il fornello della cucina), praticate tre fori su quest’ultima conchiglia e infilatevi tre solidi fili di ferro.

Il filo di ferro centrale dovrà risultare più lungo degli altri due. Sempre con il punzone praticate un foro sulla parte a punta di ogni vongola e infilatela sui fili di ferro, in modo da creare le vele della nostra nave. Completate l’opera incollando le lumachine sulla sommità dei fili di ferro. Questo espediente eviterà inoltre che ci feriamo le mani quando afferriamo il veliero.