Come Stabilizzare il Peso

Finalmente ci siete riusciti. Avete raggiunto il vostro peso forma con tanti sacrifici. Vi chiederete di sicuro come fare per non riacquistare i chili persi così duramente.

La prima cosa da fare è riflettere. So che vi è mancata tanto la fettina di torta o le lasagne al forno, ma questo è un momento delicato. Non vanificate gli sforzi fatti.

Una delle regole da seguire è aumentare l’attività fisica e allo stesso tempo consumare pasti bilanciati nutrizionalmente. Cercate compagni con cui allenarvi.

Cercate di mantenere le porzioni ridotte. Durante la dieta si dovrebbe perdere peso gradualmente proprio per garantire un peso finale stabile, quindi adottate una dieta che vi consenta di mangiare tutto senza escludere nutrienti, ma in piccole porzioni.

Cercate di mantenere la motivazione a proseguire e se vi prende la voglia di cibo proibito assecondatela con un degno sostituto a basso contenuto di grassi e poche calorie, ad esempio vi vien voglia di patatine? Proprio non ce la fate a resistere, accontentatevi allora del mini sacchetto tipo Vitasnella o Pesoforma che con pochissime calorie consente al vostro palato la massima gratificazione.

Voglia di bibite dolci? Per fortuna le alternative light ci sono come la cola zero, attenzione però a non abusarne, quindi una ogni tanto va bene, tutti i giorni proprio no.

Ricompensatevi per l’obiettivo raggiunto, con un massaggio, un bel libro, un trattamento estetico, qualsiasi cosa che non sia cibo.

Controllate il peso in modo da verificare che sia stabile nel tempo utilizzando una bilancia precisa. Se si deve comprare il dispositivo, è possibile vedere questo sito sulla bilancia in cui sono presenti alcuni consigli utili.

Bevete molto e aiutatevi con un buon drenante se soffrite di gonfiori e ritenzione idrica. Consumate fibre che vi aiutano a mantenere regolarizzato l’intestino e a mantenere il peso forma.

Come Preparare Uova in Camicia su Nidi di Spinaci Freschi

L’idea della ricetta di oggi è capitata in uno di quei pomeriggi in cui non avevo la più pallida idea di cosa preparare come antipasto per una cenetta tra amici. Ovviamente, questa problematica è sbucata una domenica pomeriggio, quando tutti i supermercati erano chiusi, le dispense nel frigo erano limitate e gli amici avevano fatto un’improvvisata.

Dopo cinque minuti di sguardo perplesso di fronte al frigorifero, ho deciso di creare questo piccolo capolavoro di ricetta, fatto in modo semplice e veloce, ma reinventato come antipasto chic ed elegante: uova in camicia su nidi di spinaci freschi, tutto da provare.

Ingredienti

uova, 2

spinaci freschi, 200gr

sale, pepe, olio

Tempo di preparazione: 20 minuti

Preparazione

Prendete un uovo, rompetelo e versate sia la parte bianca che la rosse all’interno di un bicchiere precedentemente unto nei bordi con un filo di olio. Riempite ora una pentola con dell’acqua e portatela ad ebollizione.

A questo punto mettete all’interno della pentola il vostro bicchiere con l’uovo e fatelo cucinare a bagnomaria per circa 3 minuti. Eseguite la stessa procedura per ogni uovo.

Cucinate gli spinaci in un pentolino con dell’acqua salata. Una volta cotti, fateli scolare in un passerino. Riponeteli ora su un piattino e, facendovi aiutare con una presina, sformateci sopra il vostro uovo, che avrà preso nel frattempo la forma che vedete nella foto. Date ora una spolverata di pepe e un filo d’olio una volta composto il vostro antipasto.

Il tocco in più? Durante la cottura degli spinaci, oltre a salare l’acqua, aggiungeteci anche un po’ di peperoncino: aiuterà a rendere un po’ più piccante il sapore degli spinaci.

Come Preparare Pollo al Curry

Stamattina mi sono svegliata con la voglia di andare in un qualsiasi posto del mondo, lontano dal freddo, dalla pioggia e dalla nebbia padana. Ed è stato così, che in un batter d’occhio, mi sono ritrovata a pensare a quelle atmosfere calde e speziate che solo l’Oriente riesce a dare. India, India, India. Come vorrei partire subito per un viaggio in India: gente socievole, tradizioni da scoprire, cultura affascinante, colori accesi, profumi intensi ed aromi indescrivibili.

Sì, lo ammetto! Faccio parte anche io dell’enorme gruppo di persone che sta già pensando alle vacanze estive e che, per il momento, si deve “accontentare” solo dei sogni.

Oggi, però, la mia voglia di Oriente è davvero tanta. Così tanta che ho deciso di avvicinarmi un po’ di più al sogno delle vacanze. Come? Cucinando un piatto proveniente dall’India: riso con pollo al curry.

Ingredienti

petto di pollo, 1

peperone giallo, 1

pomodori, 3

zucchine, 2

mele, 2

carote, 4

cipolle, 2

aglio, 2 spicchi

curry

olio, sale

Preparazione

Iniziamo la preparazione della nostra ricetta indiana pulendo e tagliando il petto di pollo in tanti bocconcini. Prendete ora una padella, versateci due cucchiai di olio e lasciate che si rosoli un po’. Aggiungete ora i pezzetti di pollo, salate e aggiungete un cucchiaio di curry. Mescolate il tutto e aspettate che il pollo prenda un colore ambrato. A questo punto, togliete il pollo dalla padella e mettetelo da parte; nel sughetto rimasto nella padella fate cuocere la cipolla precedentemente tritata, l’aglio e i pomodori tagliati a cubetti. Una volta portato il tutto a cottura, unite il pollo e fate stufare per circa 20 minuti, aggiungendo di tanto in tanto un bicchiere d’acqua in modo tale da rendere il sugo denso.

Iniziamo ora a preparare le verdure: tagliate a dischetti le zucchine e le carote, mentre per i peperoni e le mele iniziate a sminuzzarli in cubetti. Versate tutto in una padella, aggiungete un paio di bicchieri di acqua, mezzo cucchiaio di curry e salate. Fate cuocere per altri 20 minuti circa. Poco prima della fine della cottura, 5 minuti circa, aggiungete mezzo cucchiaio i curry e mescolate per far amalgamare i sapori.

Come Preparare le Polpette

In questa guida spieghiamo come preparare le polpette.

Ingredienti

carne di maiale tritata, 800gr

pan carrè, 4 fette

uovo, 1

latte, 250cl

prezzemolo tritato, un pizzico

farina

polpa di pomodoro, 300gr

sedano, 1 costa

cipolla, 1

carota, 1

sale, pepe, olio

Preparazione

Iniziamo con il prendere una terrina grande dove mettere la carne macinata, le fetta di pane ammorbidite nel latte, l’uovo e un pizzico di sale e pepe. E iniziamo a lavorare il tutto con le mani. Una volta che avremo formato un composto omogeneo, iniziamo a dividerlo in palline grandi come una noce e friggetele nel burro.

In un’altra padella iniziamo a preparare il sughetto che andrà ad accompagnare le nostre polpette: facciamo il soffritto con la cipolla, la carota, la costa di sedano e il prezzemolo, tutto precedentemente tritato finemente. Appena pronto il soffritto, aggiungeteci la polpa di pomodoro e fatela cuocere per circa 15 minuti, il tempo necessario a far evaporare l’acqua.

Quando la salsina sarà pronta, versatela vicino alle polpette e assaporatene l’accostamento!

Il tocco dello chef? Nella salsa che accompagna le polpette aggiungeteci anche un peperone tagliato a cubetti molto piccoli e una spolverata di peperoncino: vedrete come in un attimo le polpette assumeranno un gusto più intenso e piccante, l’ideale per un pasto un po’ diverso, quasi dal sapore messicano.

Come Preparare Succo di Mirtilli

Capita spesso in questo periodo di trovare nel banco del fruttivendolo i frutti di bosco e cosa c’è di meglio che approfittarne per utilizzarli in golose ricette.

Quella che vi propongo oggi, è la preparazione di un delizioso succo di frutta al mirtillo fatto in casa: buono e perfetto per reintegrare gli zuccheri persi durante queste giornate estive afose.

Ingredienti

mirtilli, 500gr

zucchero, 200gr

acqua, 800ml

Tempo di preparazione: 1 ora

Preparazione

Iniziamo la nostra ricetta partendo dai mirtilli: lavateli bene sotto un getto di acqua corrente, quindi riponeteli all’interno di una pentola dai bordi alti insieme all’acqua e allo zucchero e procedete con la cottura per 30 minuti circa.

Una volta trascorso il tempo indicato, spegnete la fiamma e mettete da parte ad intiepidire. Trasferite il tutto all’interno di un mixer da cucina e fate frullare finché non avrete ottenuto un liquido piuttosto omogeneo.

Imbottigliate il vostro succo di mirtillo, facendolo filtrare attraverso un colino dalla trama molto sottile.

In alternativa, è possibile preparare il succo di mirtilli utilizzando un estrattore di succo. Per informazioni più dettagliate è possibile vedere questo blog sull’estrattore di succo. Si tratta di dispositivi simili alle centrifughe, ma che permettono di mantenere meglio le proprietà dell’alimento lavorato.