Umidità in Casa – Cosa Fare

Immagina la scena. Una casa perfetta, ben arredata, con tutto quello che ti serve per trascorrere momenti di relax, ospitare amici e parenti, vivere insieme alle persone care. Una casa che sia casa, insomma.

Eppure c’è qualcosa che rovina questo equilibrio. Cosa?
Quella fastidiosa macchia di umido che rovina le pareti. Un vero colpo per l’estetica della tua abitazione, ma non solo: un ambiente umido è anche un ambiente poco salutare.

Diverse sono le cause che portano alla formazione delle macchie sui muri. C’è l’umidità di risalita, quella che appunto riguarda soprattutto scantinati o abitazioni che si trovano al piano terra. Ci possono essere anche macchie di umidità che nascono a causa delle infiltrazioni e la condensa che si crea in bagni e cucine.

Come risolvere? Come eliminare e prevenire le macchie di umidità in casa?

Arieggiare
Iniziamo con le buone abitudini: per combattere l’umidità è buona norma evitare di far asciugare i panni in casa, e far arieggiare gli ambienti almeno una volta al giorno, soprattutto nei bagni e nelle cucine quando c’è vapore. In particolar modo è consigliabile accendere gli aspiratori per i bagni che non hanno finestre.

Attenzione, però, a non dissipare il calore durante i mesi più freddi: tenere le finestre aperte per troppo tempo comporta un normale abbassamento delle temperature, quindi maggiori consumi.

Un consiglio, dopo la doccia evitare di aprire la porta del bagno perché in questo modo l’umidità si diffonde negli altri ambienti. Meglio aprire la finestra e far disperdere il vapore all’aria aperta.

Deumidificatore
Sembra scontato, vero? Il deumidificatore è utile negli ambienti particolarmente umidi, e non incide assolutamente sulla temperatura. Modifica solo il tasso di umidità. Per avere un’idea chiara di cosa acquistare è possibile vedere questo sito sul deumidificatore.

Iniezioni deumidificanti
Un altro modo per risolvere l’umidità di risalita è quello delle iniezioni deumidificanti. Ci sono aziende che commercializzano prodotti e servizi che riescono a fermare questo processo effettuando (appunto) delle iniezioni nei muri di un materiale resinoso. Un materiale che crea una barriera chimica per l’umidità.

Ovviamente questo non è un’operazione semplice e bisogna contattare aziende specializzate. Quando c’è un problema di umidità, un problema serio e radicato, purtroppo le operazioni di ristrutturazione sono indispensabili: questa è sicuramente una delle meno invasive.

Intercapedine
Soluzione drastica ma sicuramente più strutturata per sconfiggere l’umidità sui muri. L’intercapedine non è altro che uno spazio arieggiato lasciato tra un muro e l’altro: in questo modo perde il suo valore isolante di termico ma permette al muro di non acquistare umidità. Per essere efficace, l’intercapedine deve avere un foro d’entrata e uno d’uscita.

Lavori necessari? Dipende dalla situazione, ma se non hai esperienza nel campo edile ti conviene chiedere il supporto di un’azienda specializzata perché non sono lavori semplici da eseguire. Stesso discorso vale per l’umidità causata da infiltrazioni: se la macchia è causata da una perdita c’è un’unica soluzione. Ovvero riparare la perdita con un lavoro professionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *