Come Preparare una Maschera Schiarente

La maschera trasparente di calendula ha un’azione stimolante e astringente sui pori dilatati. La perfetta combinazione di estratti naturali schiarisce la pelle e stimola l’irrorazione sanguigna. Nella guida che ti propongo oggi potrai trovare le indicazioni per poter preparare in casa questa maschera.

Come prima cosa, per poter preparare questa maschera, al fine di schiarire e rinfrescare l’epidermide, occorre mescolare tutti gli ingredienti in un piccolo recipiente di porcellana e intiepidire a bagnomaria. Poi togli dal fuoco e rimesta servendoti di un cucchiaio di legno fino a che la miscela incomincia ad addensarsi.

Ecco pronta la maschera trasparente di calendula. Di seguito troverai le indicazioni per poter procedere all’applicazione della stessa. Dunque, spalma la maschera, servendoti di un pennello abbastanza largo, sul viso e sul collo, che avrai precedentemente perfettamente puliti.Quindi lascia che il composto spalmato agisca fino a che risulterà indurito.

A questo punto procedi con l’asportarla, quindi toglila lavando con abbondante acqua calda. Per la sua delicatezza questa maschera rinfrescante tonificante è considerata un trattamento rinfrescante da usare anche di frequente, senza alcun timore, infatti non ci sarà pericolo che possa irritare la tua pelle.

Come Preparare una Maschera per il Viso

Esistono in commercio moltissimi prodotti, con le più svariate proprietà, noi vi proponiamo delle maschere per il viso con ingredienti naturali.

La pelle grassa è un problema di molte adolescenti e non solo. La pelle si presenta lucida, con punti neri, pori dilatati e si formano degli arrossamenti molto facilmente. Gli ingredienti che ci occorrono sono: del miele e un albume. Prendere un cucchiaio di miele e un albume di uovo e mescolare bene il tutto in una terrina, per far diventare il composto omogeneo. Applicare il tutto sul viso e collo e lasciare agire per 10 minuti, poi sciacquare con acqua tiepida.

La pelle secca è un vero problema soprattutto per il periodo estivo, infatti al sole si rischia di accentuare il problema. L’ideale sarebbe applicare delle creme idratanti e poi applicare una maschera. Gli ingredienti che ci occorrono sono della panna da cucina e del miele. Prendere 2 cucchiai di panna e mescolare ad un cucchiaio di miele, il tutto in una ciotola di plastica, applicare sul viso per 15 minuti e poi sciacquare con cotone imbevuto in acqua tiepida.

La pelle mista è molto difficile da trattare, in quanto è un tipo di epidermide molto esigente. Solitamente la fronte e il mento sono lucidi, mentre il naso e sotto la gola sono secchi, a volte screpolati. Per preparare una maschera efficace basta gattugiare un cetriolo e mescolarlo ad un vasetto di yogurt bianco. Sempre utilizzando utensili di plastica, applicare il composto sul viso per 30 minuti e poi lavare abbondantemente.

Infine anche le pelli normali, cioè con un ph normale hanno bisogno di essere curate. In vista dell’estate è bene sottoporre la pelle a un trattamento nutriente. L’ingrediente per eccellenza è la carota che andrebbe consumata anche durante i pasti per un’abbronzatura intensa. Per ottenere una maschera naturale bisogna grattugiare molto finalmente una carota, mescolarla ad un tuorlo e poi unire un cucchiaio di ricotta. Applicare e tenere in posa per 20 minuti. Sciacquare abbondantemente.

Cosa Vedere a Vicenza

Vicenza, nota ai più come la città del Palladio, è uno dei luoghi più importanti del Veneto. Essa è ricca di arte e cultura e per questo è entrata a far parte dei patrimoni dell’Unesco. In questa guida ti spiegherò come visitare la città e le ville palladiane situate nei dintorni.

Per cominciare recati a Vicenza, dove potrai visitare la Basilica di Palladio, un’architettura armonica costituita da un doppio piano di logge. Bellissima anche la Torre dei Bissari alta 82 metri risalente al 1444. Visita poi, il celebre Teatro Olimpico sempre opera di Palladio, progettato pochi mesi prima di morire.

Ti consiglio di vedere poi, la Loggia del Capitano, Palazzo Porto, l’ Arco delle scalette in travertino, attribuito sempre a Palladio, Palazzo Valmarana, straordinaria opera di Palladio, e molte altre cose. Da vedere anche Palazzo Chiericati di epoca rinascimentale,
all’interno del quale vi è il museo civico.

Nei dintorni di Vicenza, non perdere Villa Trissino, nei pressi di Cricoli, la Villa Malcontenta, sulle rive del Brenta risalente al 1559, e Villa Almerico Capra, la più celebre invenzione del Palladio, nota come la rotonda in quanto è coronata da una cupola. Infine, ti consiglio di vedere la Villa Barbaro a Maser, all’interno della quale potrai ammirare splendidi dipinti di Paolo Veronese.

Come Pulire Interno del Pc

Il tuo Personal Computer comincia ad essere lento? Le ventoline del PC sono cosparse di polvere? Sei stufo di respirare la sporcizia che esce dal computer? Con dei semplici oggetti reperibili in casa e seguendo questa semplice guida potrai pulirlo e farlo ritornare come quando è uscito dal negozio.

Stacca il pc dalla corrente elettrica e togli tutti i suoi accessori quali: Tastiere, Mouse, Stampanti, Periferiche di gioco, cavi usb e tutto quello che è collegato al tuo pc. Per eseguire i successivi passaggi consiglio vivamente di metterti in un locale arieggiato o addirittura all’aria aperta in modo da non provocare reazioni allergiche alla polvere o starnuti indesiderati. Attacca l’aspirapolvere alla corrente elettrica e carica il compressore ad aria compressa.

Guardando la parte posteriore destra del pc puoi notare due viti (di solito sono a croce con un taglio al centro in modo tale che tu possa usare entrambi i tipi di giravite), con il giravite togli queste due viti facendo molta attenzione a non farti scivolare quest’ultimo altrimenti potresti farti del male. Dopo che hai tolto le due viti metti il palmo della mano sulla parete del case del pc e spingi con forza verso il retro di questo, facendola scattare. Dopo vedrai che la parete uscirà dal suo alloggiamento senza problemi.

Ora prendi l’aspirapolvere e comincia ad aspirare tutta la polvere che vedi senza toccare la scheda madre altrimenti rischi di non far più partire il pc. Dopo aver aspirato tutta la polvere che vedi prendi il pennellino e passalo con molta delicatezza sulla scheda madre e su tutte le parti del case dove non arrivi con l’aspirapolvere. Una volta passato il pennellino dai un ultima passata con l’aspirapolvere per togliere la polvere uscita fuori. Ora mettiti una mascherina antipolvere, prendi il compressore d’aria e con una distanza di circa 40cm soffia all’interno del case stando attento a non restare più di 2 secondi sui circuiti delle schede presenti all’interno altrimenti rischi di buttare il pc. In alternativa è possibile utilizzare un aspirabriciole, meno potente e più leggero. Per informazioni su questi strumenti è possibile vedere questo sito sugli aspirabriciole.

Ora che il tuo pc è pulito e profumato è ora di richiuderlo. Prendi la parete del case e appoggiala a questo nello stesso punto in cui l’hai tolta e facendola scorrere si aggancia da sola. Ora prendi le 2 viti tolte all’inizio e facendo molta attenzione a non fare andare le viti fuori dalla guida (pena: vibrazioni indesiderate). Bene, ora hai il tuo pc pulito, senza polvere, e soprattutto più veloce.

Come Muoversi a Vienna

Vienna, la capitale dell’Austria, è una città che richiede il soggiorno di almeno cinque o sei giorni per una visita dettagliata. In questa guida ti spiegherò come potrai visitarla al meglio muovendoti con l’efficiente rete di trasporti pubblici che raggiunge ogni angolo della città.

A meno che non sei in un viaggio organizzato, per visitare Vienna nel migliore dei modi, ti consiglio di utilizzare la rete di trasporti pubblici che ti permette di girare il centro storico da qualunque parte tu provenga. Se prevedi di starci tre o più giorni, acquista il biglietto “Vienna card” che ti costa 17 euro e ti vale per 72 ore. Esso ti permette di usufruire di tariffe speciali in molti musei e locali della capitale e puoi utilizzarlo anche nell’autobus o metropolitana suburbana.

Per acquistare il biglietto “Vienna card”, recati presso l’Ufficio Turistico di Vienna nell’Albertinaplatz, oppure presso gli sportelli Wiener Liner, la società che gestisce i trasporti pubblici. In alternativa richiedi presso l’albergo dove soggiorni il rilascio del biglietto stesso. Se invece vuoi acquistare il biglietto di corsa singola, ad 1,50 euro che puoi prendere direttamente a bordo del mezzo oppure quello da 5 euo giornaliero valido per l’intera rete.

Prima di preparare la visita con i mezzi di trasporto pubblici, munisciti di una mappa della città con relativa rete di trasporti urbani per avere già idea dell’itinerario di visita da effettuare. Per i rapidi spostamenti da una zona all’altra della città, utilizza la metropolitana sotterranea. Utilizzando invece l’autobus, tieni presente che qui l’italiano è molto parlato, quindi chiedi pure tutte le informazioni necessarie di cui hai bisogno per raggiungere qualunque posto.