Come Modellare la Creta

Vi piacerebbe cominciare a modellare qualcosa di semplice con le vostre mani? Ecco un modo semplice per iniziare, basta avere della creta e tanta buona volontà!

La tecnica della creta è probabilmente una delle prime usate fin dall’antichità, pesiamo ad esempio alla grande quantità di vasellame ritrovato nelle antiche città.
Si tratta di una tecnica semplice.

La modellazione con la creta è diffusa soprattutto perchè dalle sculture di creta si ricavano sculture in altri materiali, come il bronzo, il gesso e la cera.

L’argilla si lavora grosso modo con un mini tornio, con le stecche e con le mirette. Le stecche sono dei bastoncini di legno di varie dimensioni che alle estremità terminano con varie forme.
Le mirette sono costituite di un manico di legno rotondo ma alle estremità il fil di ferro termina a forme di triangolo. Esse servono per eliminare l’eccesso di creta e scavare.

Per eseguire un’opera di dimensioni un pò importanti bisogna premunirsi precedentemente costruendo un’armatura di legno e fil di ferro che sostenga la nostra forma di creta.

Mentre si modella la creta è necessario mantenerla sempre umida in modo da favorire la modellazione con le mani. Se la lavorazione deve essere fatta a più riprese alla fine di ogni fase bisogna coprire la scultura con stracci umidi e una busta di plastica. Per far rimanere la creta umida e malleabile.

Quando l’opera sarà terminata allora si provvederà a farla seccare all’aria senza esporla al sole o a una fonte di calore perché si potrebbe spaccare( a me purtroppo è successo!).

Una volta asciutta e secca, dentro e fuori, la scultura si sfilerà dall’armatura e la si farà cuocere in un forno speciale (quello dove cuociono i mattoni) e al termine della cottura si vedrà il mutamento del colore che sarà diventato rossiccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *