Come Presentare un Libro

Per coloro che hanno nel cassetto un romanzo o una storia che vorrebbero vedere pubblicata. Non basta avere a disposizione una buona storia per trovare un editore disposto a investirci tempo e denaro, bisogna sapere anche vendere il proprio “prodotto”.

Per essere letti bisogna farsi leggere.
Voi vi fermereste a leggere un mucchio di fogli non rilegati, scritti con un carattere troppo piccolo o confuso?
Quando entrate in una libreria cosa vi colpisce di più?
Non importa se le vostre bozze le scrivete a mano, se le ricopiate con quella vecchia macchina da scrivere trovata in un mercatino dell’usato, la copia finale, quella che dovranno leggere gli addetti ai lavori deve essere scritta al computer ed eventualmente fornita anche su supporto magnetico.

I principali programmi di scrittura dispongono anche di stili preconfezionati utili per dare a tutto il testo la stessa forma.
Utilizzate un carattere chiaro (Times Roman o Arial) e una dimensione carattere leggibile (12 pt è perfetto).
L’impaginazione del testo dovrebbe essere giustificata. I numeri pagina sono molto importanti così come i margini.

La pag. 1 é solitamente la copertina e deve contenere Titolo e nome dell’autore.
Sulla pag. 2 inserire tutti i vostri riferimenti (nome e cognome, indirizzo, tel., mail).
Nel caso di racconti o capitoli titolati sarebbe opportuno un sommario che si troverà a pag. 3 o in fondo al testo.
La storia vera e propria inizia da pag. 5.
La penultima pagina lasciatela bianca e nell’ultima inserite una breve sinossi e se volete una biografia, come se fosse un libro finito.

Stampate il tutto e rilegatelo.
Il testo è pronto per essere spedito.

Come Preparare Barchette al Gorgonzola

Vuoi stupire i tuoi ospiti con un antipasto davvero gradevole e sfizioso? Bene, hai trovato la guida che fa per te! Si tratta di barchette al gorgonzola, per la preparazione occorrono 20 minuti e non necessitano di cottura. Gli ingredienti indicati sono per 4 persone.

Occorrente
12 barchette di pasta brisèe già pronte
100 gr di gorgonzola dolce
80 gr di burro
2 cucchiai di Marsala
2 cucchiai colmi di panna montata
1/2 cucchiaino di cipolla finemente tritata
Paprica

Come prima cosa, lascia ammorbidire il burro a temperatura ambiente, poi taglialo a pezzetti, mettilo in una terrina e lavoralo utilizzando una frusta, montandolo bene. Adesso passa due volte il gorgonzola al setaccio, quindi uniscilo al burro insieme alla cipolla, al Marsala e ad un pizzico di paprica.

A questo punto mescola bene il tutto e poi incorpora con delicatezza al composto la panna che avrai precedentemente montata. Quindi riempi con questo composto una siringa per dolci e, premendo con la mano, fanne uscire una quantità sufficiente a guarnire, una alla volta, le barchette di pasta brisèe.

Fai in modo di riempire le barchette solo poco prima di servirle e conservale in un luogo fresco, ma non in frigorifero altrimenti la farcitura si seccherebbe, fino al momento di portare in tavola. Ti consiglio di accompagnare questo antipasto con un vino bianco di Sicilia, tipo: Contea di Sclafani Chardonnay.

Come Preparare Baccalà al Forno

Per te, oggi, una guida ti insegnerà come preparare il baccalà al forno. Un piatto ottimo per essere servito sia a pranzo che a cena (anche se è consigliabile servirlo a pranzo), il baccalà si adatta per un pasto leggero, magari accompagnandolo con frutta fresca.

Occorrente
600g di baccalà già ammorbidito
Un kg di spinaci
500g di foglie di bietole
Una foglia di lauro
Un cucchiaio colmo di farina
Una cucchiaiata di grana grattugiato
Un tuorlo d’uovo
Un quarto di latte
Una cucchiaiata di pane grattato
Una presa di noce moscata
Burro
Sale e pepe

Cuoci il baccalà (prima ben lavato) per una ventina di minuti in due litri di acqua con una foglia di lauro e una presa di pepe. Nel frattempo pulisci e lava bene gli spinaci e le foglie di bietola, lessali, coperti, con una manciata di sale per 5 minuti. Appena cotte, scola queste verdure, tritale e falle saltare in padella con una noce di burro.

Scola anche il baccalà ormai cotto, elimina la pelle e le spine e tritalo. Con 25 gr. di burro, un cucchiaio di farina e un quarto di latte prepara la besciamella. Profumala con una presa di noce moscata, insaporiscila con sale e pepe, quindi mescola insieme il baccalà, verdure (meno un quarto della dose a disposizione), salsa besciamella e il tuorlo d’uovo.

Versa il composto in una pirofila bene imburrata, livella, fai intorno una “corona” con le verdure tenute da parte e nel mezzo spargete il pane grattato misto al grana, qualche fiocchetto di burro e gratina nel forno a 200 °C per 10 minuti.
Ti ricordo che sono necessari, per la preparazione, circa 2 ore.

Come Preparare Avocado e Uova

L’avocado è un frutto che ormai possiamo trovare in qualsiasi stagione, grazie all’importazione dai paesi esteri. Tanto è buono quanto calorico, dato che è un frutto ricco di grassi.. però ha un elevato contenuto di antiossidanti, cosa da non sottovalutare… ecco una ricettina per 6 persone.

Occorrente
3 avocado maturi
6 uova
50 ml di panna da cucina
40 gr di burro
150 gr di prosciutto cotto in una sola fetta
Un limone
20 fili di erba cipollina
Sale e pepe

Lava gli avocado, asciugali e tagliali in due seguendo la lunghezza, con un coltello affilato. Togli i noccioli e, usando uno scavino rotondo o un cucchiaino, preleva la polpa agli avocado facendo molta attenzione a mantenere integra la buccia. Raccogli la polpa in una ciotola, irrorala con il succo del limone filtrato ed insaporisci con sale e pepe.

Taglia il prosciutto a dadini e fallo rosolare per pochi minuti in una padella antiaderente insieme con il burro. Rompi le uova in una ciotola, unisci la panna, un pizzico di sale, una macinata di pepe e dieci fili di erba cipollina lavati e tagliuzzati finemente. Sbatti il composto con una forchetta o una piccola frusta fino a quando il tutto si sarà unito quindi versalo in padella sul prosciutto a dadini.

Fai cuocere a fuoco vivo mescolando con un cucchiaio di legno. Le uova devono essere strapazzate. Riempi gli avocado con le uova e le palline di avocado, alternando gli ingredienti, quindi sistemali in una teglia e fai cuocere in forno a 180° per 5/7 minuti. Togli gli avocado dal forno, insaporisci con una macinata di pepe ed i fili rimasti di erba cipollina.

Come Preparare Asparagi in Pastella

Ecco un modo sfizioso e gustoso di mangiare le verdure. Oggi ti propongo la ricetta per preparare gli asparagi in pastella. Per la preparazione occorrono quindici minuti, per il riposo un’ora e per la cottura ci vorranno altri quindici minuti circa.

Occorrente
350 gr di asparagi
150 gr di farina
2 dl di latte
2 uova
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
Abbondante olio per friggere
Sale

Gli ingredienti indicati sono ideali per quattro persone. Come prima cosa, per poter preparare questo antipasto, occorre preparare una pastella con la farina, un pizzico di sale, i tuorli, l’olio di oliva e il latte, quindi lasciala riposare per almeno un’ora. Nel frattempo, passa a mondare gli asparagi.

Privali della parte più dura, lavali e tagliali a tronchetti. Poi falli sbollentare, sgocciolali e asciugali sopra un telo da cucina pulito. A questo punto incorpora delicatamente alla pastella gli albumi montati a neve; immergici i tronchetti di asparagi, pochi alla volta, e friggili in abbondante olio caldo per qualche minuto.

Quindi lasciali dorare in modo uniforme. Adesso sgocciolali servendoti di una schiumarola e posali su carta assorbente da cucina, trasferiscili poi su un piatto da portata e servi il tuo antipasto accompagnandolo con un vino bianco, come ad esempio: Gambellara del Veneto oppure Vermentino di Sardegna.