Come Visitare Ixtapa Zihuatanejo

Ixtapa Zihuatanejo è una località turistica che offre la possibilità di godere di una piacevole doppia esperienza, una parte è il regno del moderno confort con infrastrutture in grado di competere con le migliori al mondo, mentre l’altra parte mantiene un’atmosfera tipica e folkloristica di un vecchio villaggio di pescatori. Nonostante queste differenze queste località sono una meta imperdibile di qualsiasi viaggio in Messico, ecco perchè.

A Ixtapa e Zihuatanejo potrai godere di bellissime spiagge con dolci onde rilassanti, ma al contempo potrai praticare anche sport acquatici come surf, pesca sportiva, immersioni e snorrkeling. Ixtapa e Zihuatanejo godono tra l’altro di un clima perfetto tutto l’anno, questo grazie alla sua eccellente posizione geografica ben lontana da uragani, stagioni delle poggie e sbalzi di temperatura.

Ixtapa e Zihuatanejo è anche un ottima scelta se sei un amante della natura, il Cocodrilarium a Playa Linda è un posto fenomenale per poter ammirare tartarughe, coccodrilli, e oltre 300 specie di uccelli di Ixtapa e Zihuatanejo.
Questo luogo durante tutto l’anno diventa anche location di eventi sportivi e culturali come il Festival della Chitarra e il torneo di pesca sportiva.

A Ixtapa e Zihuatanejo ci sono anche un gran numero di spiagge molto popolari fra i surfisti, se ami questo particolare sport in qualunque periodo dell’anno non ti servirà neanche portarti dietro la muta questo grazie al fatto che le acque del posto sono sempre rigorosamente calde e piacevoli, Las Gates è una delle spiagge migliori per goderti al meglio onde gigantesche!
Ixtapa è molto famosa per i suoi campi da golf, se ami questo sport qui troverai un vero e proprio paradiso per golfisti di ogni livello, uno dei campi più belli e soprattutto più economici è il campo Palma Real.

Cosa Vedere a Sintra

Verde, romantica e profondamente suggestiva, Sintra non manca mai di sedurre. Graziata da un microclima che fa prosperare una flora varia ed esuberante, dai muschi alle massicce sequoie, la sua popolarità secolare ha dato luogo a palazzi e dimore indimenticabili.

In cima alla collina sopra la costa di Estoril, a ovest di Lisbona, Sintra è totalmente opposta alla capitale, sia per lo stile che per il clima, decisamente molto umido. Assieme al Parque Natural de Sintra-Cascais, che la circonda con colline boschive punteggiate da castelli da mille e una notte, la città come potrai vedere è a giusto titolo classificata come Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

La costruzione più interessante è il Palacio Nacional del Sintra, i cui comignoli bianchi torreggiano distintamente sul centro della città. Puoi visitare Sintra in un giorno ma il tempo sarà ben investito se trascorrerai una notte o due in questo luogo delizioso, un tempo appannaggio di monarchi e aristocratici europei, artisti e poeti.

A ovest della piazza principale, Praca da Republica, una via laterale ti conduce fino alle rovine del castello moresco e al Palacio da Pena, entrambi in cima alla città. Molto bello è il municipio di Sintra, risalente all’inizio del XX secolo, che racchiude sia elementi decorativi neomanuelini sia rinascimentali. Non perdere, infine, il Museu de Arte Moderna che ha sede nella parte nuova della città.

Cosa Vedere a Norimberga

Norimberga è una splendida città della Baviera Settentrionale che coniuga dinamismo moderno e fascino medievale. Se visiti questa regione sicuramente vorrai trascorrere almeno una giornata in questa grande città per fare il pieno di tutte le bellezze che custodisce.

La città è circondata da imponenti mura difensive ed edifici con tetti rossi che le conferiscono un aspetto squisitamente medievale. Il centro storico si può visitare tranquillamente a piedi e puoi partire proprio dalla piazza principale, Lorenzeplatz, che prende il nome dalla più importante chiesa cittadina: la bellissima Lorenkirche che, al suo interno, custodisce numerose opere d’arte tedesche.

Uscito da qui visita il Municipio, con torrette angolari, situato proprio di fronte. Al di là del fiume Pegnitz, che divide in due la città, potrai visitare Hauptmarkt, cuore nevralgico della città, dove si tiene il mercato giornaliero e, a Natale, i tradizionali mercatini all’ombra della trecentesca Frauekirche, una delle chiese più carine della Germania. Nei dintorni c’è anche la struttura gotica dello Schoner Brunnen, un’alta guglia piena di decorazioni e sculture.

Infine visita il Kaiserburg, sali i 100 gradini che ti porteranno sulla torre da cui potrai ammirare il panorama della città e poi visita la Casa di Albert Durer, situata ai piedi del castello, dove abitava il grande artista tedesco. Se hai ancora un po’ di tempo visita anche il piccolo Museo del Giocattolo, la cui maggiore attrazione sono i trenini in legno, e il Museo Nazionale Germanico che custodisce molte opere del genio di Durer.

Cosa Vedere a Paglieta

Paglieta è un comune di circa 5000 abitanti, collocato in provincia di Chieti nella regione Abruzzo. Risulta essere un luogo bellissimo, dalla natura lussureggiante, custode di un patrimonio artistico immenso. Se ti trovi nelle vicinanze, non puoi perdere l’occasione di conoscerlo.

In questa guida ti illustrerò come visitare Paglieta, in modo da gustarne la natura ma anche l’immenso patrimonio artistico.

Ti consiglio di visitare Palazzo Mariani, in piazza dei martiri. Costruito nel XIX secolo, si distingue nettamente dallo stile degli edifici circostanti per la presenza del bugnato e dell’ampio portale con un grosso arco a tutto sesto. Notevoli sono le cariatidi esterne in marmi policromi di elevata fattura e gli arredamenti interni in noce, perfettamente conservati nonostante il tempo.

Ti suggerisco poi di visitare il Torrione Medievale in via delle Torri. Risalente al XIV secolo, era un tempo edificio dai fini difensivi. Solo a partire dal XVII secolo è stato adibito a residenza. Nonostante la mancanza dei necessari restauri, il Torrione affascina ancor oggi molti turisti per la sua particolare forma curvilinea e per la presenza di numerose lesene decorative di raffinata lavorazione.

Cosa Vedere a Parigi

Avete poco tempo a disposizione e volete visitare Parigi senza perdervi i monumenti più belli, i famosi viali ed i quartieri più caratteristici di questa città da sogno? Questa è la guida che fa al caso vostro. In meno di tre giorni potrete godere del fascino di Parigi e farete un’esperienza indimenticabile

Eccoci arrivati nella “Ville Lumière”. Probabilmente la mattinata passerà tra aeroporto, RER e arrivo in albergo, quindi cominciamo a visitare la città nel primo pomeriggio. La nostra prima tappa è l’Arc de Triomphe, al centro di Place de l’Etoile, da cui partono gli Champs Elysées. La tappa successiva è il Trocadero. Ti troverai davanti una costruzione con due grandi ali, passando al centro delle quali troverai uno spettacolo mozzafiato: la Tour Eiffel, con le sue fontane. Puoi salire per vedere Parigi dall’alto, poi attraverso gli Champ de Mars arriverai a l’Ecole Militaire, l’Eglise du Dome e l’Hotel del Invalides, dove si trova la tomba di Napoleone. Dopo cena puoi fare un giro sul bateau mouche per ammirare Parigi di sera.

Anche per il secondo giorno preparati a camminare parecchio: partiamo da l’Operà, per proseguire poi verso la Madeleine e, percorrendo rue Royale, arriveremo a Place de la Concorde con il suo grande obelisco. Da qui, attraverso le Jardin des Thuileries, arriveri al Louvre; purtroppo il tempo è poco, quindi riuscirai a visitare solo una piccola parte del museo. Usciti dal Louvre è sufficiente attraversare il Pont Neuf per arrivare sull’Ile de la Cité e visitare la Conciergerie, la Sainte Chapelle ed infine la cattedrale di Notre Dame (si può vedere l’interno e si può anche salire). Da qui prosegui verso la rive gauche per visitare il quartire latino, il Pantheon, la Sorbonne e le Jardin du Luxembourg.

L’ultimo giorno inizia con la visita alla Basilica del Sacre Coeur (anche qui si può visitare l’interno e salire sulla cupola); per arrivare in cima alla collina dominata dalla basilica puoi salire a piedi o prendere la funicolare. Una volta in cima godrai di un panorama spettacolare! Da qui si arriva passeggiando tra caratteristiche viette, a Place du Tertre, la piazza degli artisti, uno degli scorci più pittoreschi di questa splendida città. Se hai ancora qualche ora a disposizione puoi recarti a Place du Chatelet per visitare l’Hotel de Ville ed il Beaubourg, museo dedicato all’arte moderna e contemporanea.